• Bando INAIL 2016 - 2017 Puglia | Bari | Taranto | Brindisi | Lecce

    Consulenza Bando INAIL 2016 - 2017 in Puglia e a Bari | Taranto | Brindisi | Lecce

    Anche quest'anno (Dicembre 2016) l'INAIL finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura.

    Sono a disposizione 244.507.756 euro con il bando ISI 2016. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

    Sono finanziati:

    • Progetti di investimento

    • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Certificazioni BS OHSAS 18001 e SA 8000)

    • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

    • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

    Vuoi avere informazioni su come partecipare all'Avviso Pubblico? Contatta oggi stesso [email protected]

    Ricordiamo che l'adozione di un Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza ovvero l'adozione di un Sistema di Gestione per la Responsabilità Sociale da il diritto all'Azienda di ricevere lo sconto sui premi inail, per sempre, per ogni dipendente. Una occasione dunque importante per migliorare la gestione della Salute e Sicurezza aziendale, per ottenere un contributo per l'adozione del Sistema Gestionele e per avere quindi anche lo sgravio sui premi INAIL.

    Vuoi avere informazionisu come partecipare all'Avviso Pubblico? Contatta oggi stesso [email protected]

  • Consulenza Bando INAIL 2016 - Taranto - Brindisi - Lecce - Bari

    Consulenza Bando INAIL 2016 - 2017 a Bari | Taranto | Brindisi | Lecce - Anche quest'anno (Dicembre 2016) l'INAIL finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura.

    Sono a disposizione 244.507.756 euro con il bando ISI 2016. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

    Sono finanziati:

    • Progetti di investimento

    • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

    • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

    • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

    Vuoi avere informazioni su come partecipare all'Avviso Pubblico? Contatta oggi stesso [email protected]

    Ricordiamo che l'adozione di un Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza ovvero l'adozione di un Sistema di Gestione per la Responsabilità Sociale da il diritto all'Azienda di ricevere lo sconto sui premi inail, per sempre, per ogni dipendente. Una occasione dunque importante per migliorare la gestione della Salute e Sicurezza aziendale, per ottenere un contributo per l'adozione del Sistema Gestionele e per avere quindi anche lo sgravio sui premi INAIL.

    Vuoi avere informazionisu come partecipare all'Avviso Pubblico? Contatta oggi stesso [email protected]

  • Consulenza Bando ISI INAIL 2017 - Puglia | Bari | Taranto | Lecce | Brindisi

    ISI INAIL 2017 - Giorno 20 dicembre 2017 l'INAIL ha emesso il bando diretto a  finanziare in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura.

  • Consulenza EMAS

    EMAS - Schema comunitario che fa riferimento al Regolamento CE 1221/2009 introduce un sistema di gestione in grado di migliorare le prestazioni ambientali delle aziende. Aderento allo schema EMAS l'azienda si certificherà anche secondo lo schema UNI EN ISO 14001 dato che questa norma è comunque il fulcro del regolamento comunitario.
    Grazie alla certificazione del Sistema di Gestione Ambientale l'Azienda / Organizzazione gestirà al meglio gli impatti sull'ambiente della propria attività economica attraverso un appropriato modello gestionale che consentirà di migliorare di anno in anno le proprie prestazioni ambientali distinguendosi dalla concorrenza.

    Cosa significa certificarsi registrarsi EMAS e certificarsi ISO 14001?

    Certificandosi ISO 14001 e aderendo allo schema EMAS, oltre ad evitare pericolose e importanti sanzioni da parte degli organi preposti, ad avere un vantaggio in termini di partecipazioni a bandi o gare e riduzione corpose di garanzie o fideiussioni su appalti, autorizzazioni o bandi di gara.
    Inoltre l'azienda acquisirà un sicuro vantaggio competitivo sui concorrenti dato che la clientela oggigiorno è sempre più attenta e consapevole circa la sostenibilità ambientale delle attività economiche.

    La consulenza consisterà in:

    • iniziale sopralluogo
    • redazione mappa dei processi aziendali
    • eventuale formazione personale
    • valutazione conformità rispetto alla normativa ambientale e redazione piani di miglioramento
    • redazione Politica per l'Ambiente
    • valutazione del Rischio
    • redazione Manuale Ambientale con relative procedure ovvero istruzioni tecniche/operative.
    • redazione Analisi Ambientale Iniziale
    • ottimizzazione Sistema ISO 14001 e realizzazione di un audit interno pre verifica
    • redazione Dichiarazione Ambientale EMAS
    • informatizzazione processi aziendali tramite attività di office automation
    • verifica da parte dell'ente di certificazione.

    Antonioforte.com assisterà l'azienda in tuttele fasi sopra esposte, dal sopralluogo iniziale fino all'ottenimento del certificato.

    Vuoi chiedere un preventivo sul costo della certificazione EMAS / ISO 14001? Clicca qui! Oppure compila il form sotto:

    Richiedi un Preventivo gratuito

  • Consulenza EMAS a Bari | Taranto | Brindisi | Lecce

    EMAS - Schema comunitario che fa riferimento al Regolamento CE 1221/2009 introduce un sistema di gestione in grado di migliorare le prestazioni ambientali delle aziende. Aderento allo schema EMAS l'azienda si certificherà anche secondo lo schema UNI EN ISO 14001 dato che questa norma è comunque il fulcro del regolamento comunitario.
    Grazie alla certificazione del Sistema di Gestione Ambientale l'Azienda / Organizzazione gestirà al meglio gli impatti sull'ambiente della propria attività economica attraverso un appropriato modello gestionale che consentirà di migliorare di anno in anno le proprie prestazioni ambientali distinguendosi dalla concorrenza.

    Cosa significa certificarsi registrarsi EMAS e certificarsi ISO 14001?

    Certificandosi ISO 14001 e aderendo allo schema EMAS, oltre ad evitare pericolose e importanti sanzioni da parte degli organi preposti, ad avere un vantaggio in termini di partecipazioni a bandi o gare e riduzione corpose di garanzie o fideiussioni su appalti, autorizzazioni o bandi di gara.
    Inoltre l'azienda acquisirà un sicuro vantaggio competitivo sui concorrenti dato che la clientela oggigiorno è sempre più attenta e consapevole circa la sostenibilità ambientale delle attività economiche.

    La consulenza consisterà in:

    • iniziale sopralluogo
    • redazione mappa dei processi aziendali
    • eventuale formazione personale
    • valutazione conformità rispetto alla normativa ambientale e redazione piani di miglioramento
    • redazione Politica per l'Ambiente
    • valutazione del Rischio
    • redazione Manuale Ambientale con relative procedure ovvero istruzioni tecniche/operative.
    • redazione Analisi Ambientale Iniziale
    • ottimizzazione Sistema ISO 14001 e realizzazione di un audit interno pre verifica
    • redazione Dichiarazione Ambientale EMAS
    • informatizzazione processi aziendali tramite attività di office automation
    • verifica da parte dell'ente di certificazione.

    Antonioforte.com assisterà l'azienda in tuttele fasi sopra esposte, dal sopralluogo iniziale fino all'ottenimento del certificato.

    Vuoi chiedere un preventivo sul costo della certificazione EMAS / ISO 14001? Clicca qui! Oppure compila il form sotto:

    Richiedi un Preventivo gratuito

  • Consulenza EMAS in Puglia

    EMAS - Schema comunitario che fa riferimento al Regolamento CE 1221/2009 introduce un sistema di gestione in grado di migliorare le prestazioni ambientali delle aziende. Aderento allo schema EMAS l'azienda si certificherà anche secondo lo schema UNI EN ISO 14001 dato che questa norma è comunque il fulcro del regolamento comunitario.
    Grazie alla certificazione del Sistema di Gestione Ambientale l'Azienda / Organizzazione gestirà al meglio gli impatti sull'ambiente della propria attività economica attraverso un appropriato modello gestionale che consentirà di migliorare di anno in anno le proprie prestazioni ambientali distinguendosi dalla concorrenza.

    Cosa significa certificarsi registrarsi EMAS e certificarsi ISO 14001?

    Certificandosi ISO 14001 e aderendo allo schema EMAS, oltre ad evitare pericolose e importanti sanzioni da parte degli organi preposti, ad avere un vantaggio in termini di partecipazioni a bandi o gare e riduzione corpose di garanzie o fideiussioni su appalti, autorizzazioni o bandi di gara.
    Inoltre l'azienda acquisirà un sicuro vantaggio competitivo sui concorrenti dato che la clientela oggigiorno è sempre più attenta e consapevole circa la sostenibilità ambientale delle attività economiche.

    La consulenza consisterà in:

    • iniziale sopralluogo
    • redazione mappa dei processi aziendali
    • eventuale formazione personale
    • valutazione conformità rispetto alla normativa ambientale e redazione piani di miglioramento
    • redazione Politica per l'Ambiente
    • valutazione del Rischio
    • redazione Manuale Ambientale con relative procedure ovvero istruzioni tecniche/operative.
    • redazione Analisi Ambientale Iniziale
    • ottimizzazione Sistema ISO 14001 e realizzazione di un audit interno pre verifica
    • redazione Dichiarazione Ambientale EMAS
    • informatizzazione processi aziendali tramite attività di office automation
    • verifica da parte dell'ente di certificazione.

    Antonioforte.com assisterà l'azienda in tuttele fasi sopra esposte, dal sopralluogo iniziale fino all'ottenimento del certificato. Vuoi chiedere un preventivo sul costo della certificazione EMAS / ISO 14001? Clicca qui!

  • Corso Formazione su posa e rimozione segnaletica stradale a norma decreto interministeriale 04/03/2013 in Puglia

    Con il Decreto Interministeriale 04/03/2013 il legislatore ha voluto indicare le procedure di sicurezza per la posa, la gestione, l'organizzazione e la rimozione della segnaletica stradale temporanea. Tale decreto si applica dunque in tutte le situazioni in cui c'è traffico veicolare. In relazione anche al d.lgs. 81/2008 e specificatamente agli artt. 36 - 37 il datore di lavoro deve organizzare le attività formative ed informative in relazione ai contenuti indicati nel suddetto Decreto Interministeriale 04/03/2013.

    Possiamo erogare la formazione obbligatoria per gli OPERATORI indicata dal suddetto Decreto per un totale di 8 ore con i seguenti contenuti:

    • Cenni sulla legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni con particolare riferimento ai cantieri temporanei e mobili in presenza di traffico; cenni sugli articoli del Codice della Strada e del suo regolamento di attuazione, che disciplinano l’esecuzione di opere, depositi e l’apertura di cantieri sulle strade di ogni classe; Cenni sull’analisi dei rischi a cui sono esposti i lavoratori in presenza di traffico e di quelli trasmessi agli utenti; Cenni sulle statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri stradali in presenza di traffico. Nozioni sulla segnaletica temporanea. (1 ora)
    • I dispositivi di protezione individuale: indumenti ad alta visibilità; organizzazione del lavoro in squadra, compiti degli operatori e modalità di comunicazione; norme operative e comportamentali per l’esecuzione in sicurezza di interventi programmati e di emergenza. (3 ore)
    • Tecniche di installazione e rimozione della segnaletica per cantieri stradali su: strade di tipo A, B, D (autostrade, strade extraurbane principali, strade urbane di scorrimento); strade di tipo C, F (strade extraurbane secondarie e locali extraurbane); strade di tipo E, F (strade urbane di quartiere e locali urbane); tecniche di intervento mediante “cantieri mobili”; tecniche di intervento in sicurezza per situazioni di emergenza. (4 ore)

    Il preposto invece dovrà seguire un corso di 12 ore con i seguenti contenuti:

    • legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni con particolare riferimento ai cantieri temporanei e mobili in presenza di traffico; articoli del Codice della Strada e del suo regolamento di attuazione, che disciplinano l’esecuzione di opere, depositi e l’apertura di cantieri sulle strade di ogni classe; analisi dei rischi a cui sono esposti i lavoratori in presenza di traffico e di quelli trasmessi agli utenti; statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri stradali in presenza di traffico (3 ore)

    • Il disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo; i dispositivi di protezione individuale: indumenti ad alta visibilità; organizzazione del lavoro in squadra, compiti degli operatori e modalità di comunicazione; norme operative e comportamentali per l’esecuzione in sicurezza di interventi programmati e di emergenza (vedi allegato I del presente decreto) (5 ore)
    • sulla comunicazione e sulla simulazione dell’addestramento sulle tecniche di installazione e rimozione della segnaletica per cantieri stradali su: strade di tipo A, B, D (autostrade, strade extraurbane principali, strade urbane di scorrimento); strade di tipo C, F (strade extraurbane secondarie e locali extraurbane); strade di tipo E, F (strade urbane di quartiere e locali urbane); tecniche di intervento mediante “cantieri mobili”; tecniche di intervento in sicurezza per situazioni di emergenza. (4 ore)

    Per maggiori info contattateci tramite l'apposito modulo online ovvero inviateci una email a [email protected]

  • In corso Consulenza SA 8000 e EMAS presso un importante nostro cliente

    Per una importante azienda della Provincia di Bari è stata avviata, da tempo, un'attività consulenziale diretta a far ottenere le certificazioni SA 8000 e EMAS.

  • ISI INAIL 2017 a Taranto | Brindisi | Lecce

    ISI INAIL 2017 - Giorno 20 dicembre 2017 l'INAIL ha emesso il bando diretto a  finanziare in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura.

    Sono a disposizione per la Puglia circa 10.000.000 euro con il bando ISI 2017. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

    Sono finanziati:

    • Progetti di investimento

    • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi (es. BS OHSAS 18001 ) e di responsabilità sociale (es. SA 8000)

    • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

    • Progetti per la riduzione del rischio MMC.

    Vuoi avere informazioni su come partecipare all'Avviso Pubblico? Contatta oggi stesso [email protected]

    Ricordiamo che l'adozione di un Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza (SGSSL - BS OHSAS 18001) ovvero l'adozione di un Sistema di Gestione per la Responsabilità Sociale (SA 8000) da il diritto all'Azienda di ricevere lo sconto sui premi inail, per sempre, per ogni dipendente. Una occasione dunque importante per migliorare la gestione della Salute e Sicurezza aziendale, per ottenere un contributo per l'adozione del Sistema Gestionele e per avere quindi anche lo sgravio sui premi INAIL.

    Vuoi avere informazionisu come partecipare all'Avviso Pubblico? Contatta oggi stesso [email protected]om

a
Qualità, Ambiente, Sicurezza

b
Servizi per la formazione

c
Consulenza finanziata

preventivoPreventivo Certificazione

digiDigitalizzazione


Ultime notizie e bandi

voce
Contattaci

vision
Mission e Vision